Parco Sculture

Il rilancio del Premio Campigna avviene nel 1993 con l’avvio del progetto del Parco di Sculture. La filosofia sottesa al progetto è quella di integrare le opere con il paesaggio e con la storia del territorio facendo dialogare in maniera diretta arte e ambiente.

Le sculture, di artisti di chiara fama, sono collocate in un percorso che si snoda dal centro di Santa Sofia, partendo dal Parco Giorgi (della Resistenza) per poi scendere nell’alveo del fiume Bidente lungo un percorso fluviale fino a Capaccio. Il “museo all’aperto” è in continuo divenire attraverso l’installazione di nuove opere.

Video

Parco di Sculture all'aperto